Home Page del Comune Clicca per approfondimenti

Clicca per visualizzare la guida alla navigazione
 
 

TERRITORIO

 

in evidenza

 

Risorse

 

 
News : Atti sessuali nei confronti di due ragazzine durante la festa patronale di Celano. Clandestino arrestato dai carabinieri
celano23e_200Celano. E' finito in cella con l'accusa di atti sessuali nei confronti di minorenni. I carabinieri della stazione di Celano hanno arrestato in flagranza un cittadino marocchino di 31 anni, B.Z., non in regola con il permesso di soggiorno e sprovvisto di documenti di identità. L'uomo, in occasione delle feste patronali di Celano, ha palpeggiato due ragazzine non ancora quattordicenni, che si sono rivolte ai carabinieri. I militari hanno bloccato il marocchino, lo hanno accompagnato in caserma e poi trasferito nel carcere dell'Aquila, a disposizione del pubblico ministero della Procura di Avezzano, Federica De Maio.

L'episodio è avvenuto martedì sera in pieno centro che in questo periodo è particolarmente affollato, perché sono in corso i festeggiamenti per celebrare i Santi martiri, patroni della città. E proprio grazie alla folla che frequenta la zona di Piazza Aia il marocchino sarebbe riuscito ad avvicinare le due ragazzine senza essere notato, né fermato dai passanti. Il marocchino, che era insieme a dei connazionali, avrebbe avvicinato una tredicenne iniziando a palpeggiarla insistentemente. La ragazzina è riuscita ad allontanarsi fuggendo insieme a delle amiche. L'immigrato, sprovvisto di permesso di soggiorno e senza carta di identità, si è allontanato a sua volta, ma subito dopo ha ripetuto gli stessi atti sessuali nei confronti di un'altra ragazza che ancora non ha compiuto quattordici anni. Lei è scoppiata a piangere ed è stata subito notata da diverse persone che hanno chiesto l'intervento di vigili urbani e carabinieri. A quel punto il clandestino è fuggito tra la folla cercando di far perdere le proprie tracce. Si è nascosto dietro le bancarelle del centro ma alcuni residenti, resisi conto di ciò che era accaduto, hanno subito tentato di acciuffarlo con intenti minacciosi. Il marocchino è riuscito di nuovo a dileguarsi ma sul posto erano al lavoro i carabinieri della locale stazione, coordinati dal maresciallo Pietro Finanza, che si sono messi alla ricerca del fuggiasco. Dopo pochi minuti i militari dell'Arma, coordinati dal capitano della compagnia di Avezzano, Michele Borrelli, sono riusciti a rintracciarlo ammanettandolo e salvandolo dalla furia della popolazione. Sono state raccolte le testimonianze delle ragazze aggredite e quelle di diversi cittadini che hanno assistito alle fasi successive agli atti sessuali. Le minorenni hanno riconosciuto l'immigrato e confermato il loro racconto. E' stato arrestato, oltre che per atti  sessuali nei confronti di minorenni, anche per il reato di clandestinità, previsto dal recente pacchetto sicurezza del Governo. L'arrestato è stato trasferito nel carcere  dell'Aquila, a disposizione del pubblico ministero della Procura di Avezzano, Federica De Maio.

 

 

Territorio

 
Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane ) Clicca per approfondimenti ( Terre Marsicane )
 


Team sviluppatori
| Grafica e Redazione | Copyright